JORDAN F1 FORD 191 M.SCHUMACHER BELGIUM GP 1991 MINICHAMPS 1/18 EME SUPERBE RAR
DALE EARNHARDT JR 2008 1:24 RCCA ELITE NATIONAL GUARD SALUTE THE TROOPS

I ricercatori della Fondazione Veronesi
2019

FERRARI sf70h Presentation formula 2017

Akihiro Maeda

NUOVO FERRARI 458 SPIDER 1:43 Looksmart 1:43 nessun BBR MR MODELLO DI AUTO FERRARI

La ricerca in numeri

7 COCHES COLECCIÓN ALTAYA FERRARI F1 - LOS MONOPLAZAS QUE HAN HECHO HISTORIA. Le borse di studio che sosteniamo

Newsletter

Cinghia DENTATA-Kit per motori 4.2, Carburatore Carburante Pompa test e trasmissione Iscriviti alla Newsletter

I BLOG della Fondazione Veronesi

I tool della salute

Mercedes W123 rallongée noir 1978 1/18 Cult Models

AREA DOWNLOAD

1:18 Gmp G1805020 Vintage Deuce 1932 Ford Three Finestra Coupè rosso 1 Of 996
AMR- FERRARI 250 GT SWB Course
EXOTO MTB00106 JAGUAR XJ-R9 IMSA Castrol 66 3eme DAYTONA 1988 1.18
CMC M-141 ALFA ROMEO 6C N 85 MILLE MIGLIA 1930 1.18

Maura Massimino per Gold for Kids

89773 Porsche 911 GT1 1997 Nr. 26, 1:18 Autoart

Da non perdere

TSM181002R TSM 1:18 Honda NSX GT2 85 Le Mans 24H 1995 Nakajima Racing
Makeup Eidolon 1/43 Lamborghini Jota Svr 3781 1975 Japan Diabete di tipo 1: un farmaco «ritarda» l'arrivo della malattia

Diabete di tipo 1: un farmaco «ritarda» l'arrivo della malattia

Lancia delta S4 1 18 Autoart winner Montecarlo '86 night version Toivonen

Un anticorpo monoclonale, il teplizumab, potrebbe ridurre la distruzione delle cellule beta del pancreas nei pazienti ad alto rischio (chi ha già un parente malato)

12-06-2019
Lamborghini Huracan Lp580-2 2015 With Showcase MR Models 1:18 MRLAMBO022E «Tumorial», la serie di video che spiega il cancro ai ragazzi

«Tumorial», la serie di video che spiega il cancro ai ragazzi

Da oggi disponibili in rete i video realizzati dagli adolescenti in cura (o curati) all'Istituto Nazionale dei Tumori di Milano per rispondere ai dubbi dei coetanei che si ammalano di cancro

10-06-2019
BBR PJM315 FERRARI F360 N 57-ENGE Team UomoX 1.43

L’ingiustificata euforia di una partita inutile spinge Ancelotti a sbagliare formazione. Creativo nei fuochi d’artificio, l’allenatore chiede più che al Napoli a se stesso troppi favori. Il primo, dimentica la squalifica di Allan e Koulibaly, due colossi in fare difensiva. Secondo, offre un imbarco da ultimo minuto a Verdi, che arriva come un figurante di ultima fila proprio a Bologna, dove aveva lasciato discreti ricordi. Terzo, rimette in vetrina Insigne, ogni riferimento al mercato non è casuale. Ancelotti è uomo di coraggio, e ora ne trova ancora di più. Con consapevole imprudenza lascia fuori Callejon, un vigile inflessibile della fascia destra, per far posto ad un sempre più scolorito Verdi. Non lo trova invece Mertens, tra i migliori per prontezza e ubiquità tattica contro l’Inter. I vizi strutturali sono mascherati nei primi 25 minuti dal Napoli ben disposto in fase attiva. Crea molto, tira spesso, sbaglia troppo. Insigne insiste con il suo interno destro, tentativi deboli e fuori porta. Il Bologna concede campo, ma ha gli uomini giusti per recuperarlo presto. Pulgar e Dzemail spingono e marcano. Sono i due mediani del 4-2-3-1. Soriano e l’inossidabile Palacio si uniscono al coro per lanciare Santander, bravo in fase difensiva e audace nelle ripartenze, puntuale per il primo gol di testa. Il Napoli aveva più volte rischiato sulle palle alte con difesa mai piazzata e senza Koulibaly. Inevitabile il raddoppio di Dzemaili con un tiro perentorio a palla scoperta, perché il Napoli si sfilaccia ad ogni assolto del Bologna. Ancelotti si pente della sua incauta generosità con Verdi e Insigne. Sono i primi che elimina. Perché impalpabili in avanti e assenti in fase difensiva. Verdi non è Callejon, come Insigne non vale l’ultimo Mertens. Di più: Luperto non è Koulibaly, Albiol perde nel gioco alto, Zielinski non è Allan, Younes si incarta con la palla finché non trova a chi darla, solo Fabian Ruiz dà qualche lampo di genio, per emergere nella ripresa, prova ad essere l’anima di una più equilibrata. Callejon attiva il suo settore, sull’altro versante Ghoulam si candida per una grande stagione, non è un caso che segni lui il primo gol. Milik apre spesso a destra per lasciare spazio a Mertens, e non è un caso che assegni lui il secondo, ispirato da Younes che per una volta sa a chi dare la palla, l’esclusione di Dzemali slega Zielinski che coglie il 27esimo palo. Se i numeri contano, la classifica chiude con 79 punti, 12 meno dell’anno scorso e qualche bocciato. Un nome: Verdi. Ma Insigne e Milik sono a malapena rimandati.

Lamborghini Huracan Performante Spyder 1:18 MR arancia Anthaeus Matt

News dalla Fondazione

Rare Autographed signed BRITTANY FORCE 2012 Color Chrome 1/24 Dragster, 1 of 98
WOW estremamente RARA PORSCHE 934 RSR TB 25 Jägermeister WSC 1976 1:18 Exoto-935
NHRA JOHN FORCE 1:16 Action NITRO Funny Car Diecast HALLOWEEN Drag Racing RARE 10-06-2019

Aperto il bando per i finanziamenti alla ricerca 2020

CMC m-177 LANCIA d50, 1955 Monaco GP numero iniziale 30, Eugenio Castellotti, 1:18
EXOTO 87 Sauber-Mercedes C-9 61 Spa Francorchamps 1000km 1:18 NIB RLG18192
F1 Ferrari 312/T2, GP Italie 1976, Carlos Reutemann, EXOTO 1/18 28-05-2019

Fondazione Umberto Veronesi al Festival della fantascienza

236 True Scale Models/TSM134349 Rolls Royce Phantom 1/43
Rossoline Hotwheels rosso 1968 Deora oc13706